Il Bls-Run-Team corre con Telethon

Il Bls-Run-Team, la squadra dei ‘rianimatori in corsa’, anche quest’anno sarà al via nella 17esima Staffetta Telethon 24 per un’ora. L’idea della formazione Bls (acronimo di Basic Life Support, ovvero le manovre di rianimazione cardio-polmonare) nasce alla fine del 2013 per volontà di alcuni amici runner, consapevoli del potenziale rischio di morte cardiaca improvvisa tra i podisti amatoriali. A dare slancio al progetto è stato il salvataggio, durante una ‘mezza maratona’, di un atleta colpito da arresto cardiaco da parte di uno dei soci del team, esperto di rianimazione e defibrillazione.

Da lì, il ‘piano’ si è concretizzato, riunendo e rendendo riconoscibili - grazie all’inconfondibile maglietta arancione con il logo - all’interno delle gare, un gruppo di persone formate e certificate per svolgere la Bls; alcuni sono professionisti in ambito sanitario (medici, infermieri, soccorritori), altri sono volontari della Croce Rossa, mentre altri ancora hanno studiato appositamente e, almeno tre volte l’anno, svolgono incontri di aggiornamento.

“L’idea – spiegano i soci – non è quella di sostituire il servizio sanitario ‘ufficiale’, ma di essere il più vicino possibile al potenziale rischio con i nostri operatori, ovvero dentro la corsa stessa. Al verificarsi di un arresto, infatti, i primi dieci minuti sono fondamentali per la sopravvivenza dell’individuo. Un tempestivo intervento di massaggio cardiaco esterno e respirazione artificiale, concede al soggetto colpito molte più chance di sopravvivenza e limita i danni cerebrali”.

I commenti sono chiusi

Questo sito o gli strumenti di terzi utilizzati al suo interno si avvalgono di cookie (tecnici e di profilazione) per: il corretto funzionamento del sito, generare delle statistiche di navigazione, mostrarti pubblicità in modo non invasivo. Proseguendo la navigazione su questo sito acconsenti all’uso dei cookie.